Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Approfondimenti
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Geranio

Geranio

Il Pelargonium graveolens, chiamato comunemente Geranio, è una pianta erbacea arbustiva perenne appartenente alla famiglia delle Geraniaceae, che annovera numerose specie odorose. Originaria delle zone desertiche dell'Africa e del Madagascar, attualmente è coltivata, anche in numerosi ibridi e varie cultivar, in Egitto, Congo, America Centrale, Giappone, Russia, ed Europa, inclusa l'Italia, dove è presente in molti giardini e balconi del centro-sud.
I principali territori in cui si coltiva, per ricavarne un olio essenziale dotato di proprietà fitoterapiche, attualmente si trovano in Italia e Russia, oltre che in Francia, dove è coltivata in particolare la varietà Pelargonium graveolens Bourbon (Geranio Bourbon), in rare coltivazioni situate in una zona protetta chiamata "l'Enclave des Papes".
L'olio più noto, "olio Bourbon" proviene dall'isola di Réunion, nei Caraibi. Alta circa 100-150 cm, la pianta ha un portamento eretto, un po' ricadente quando ben sviluppata.
Il Pelargonium graveolens è chiamato anche Geranio rosa o Geranio odoroso Malvarosa, per l'intensa profumazione di rose dei suoi fiori, piuttosto piccoli e asimmetrici, di color rosa chiaro con piccole striature fucsia scuro sui petali; anche lo stigma (o stimma) del pistillo dell'ovario è color fucsia, pentafido (diviso in cinque filamenti), sporgente e decorativo. Le foglie, di colore verde o grigio-verde, molto frastagliate, ricoperte da una fitta peluria, e ricche di piccole ghiandole contenenti oli essenziali, emanano una gradevole fragranza fresca e dolce quando vengono strofinate. I frutti hanno una forma particolare che ricorda il becco delle cicogne: il nome Pelargonium deriva infatti dal greco pelargòs = becco di cicogna, che dà il nome al genere).

Proprietà e Indicazioni
Come abbiamo detto, dal Pelargonium graveolens si estrae un olio essenziale, utilizzato in aromaterapia e in cosmetica per le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, astringenti, seboequilibranti.
È spesso utilizzato nelle preparazioni destinate al trattamento dei capelli grassi e delle pelli acneiche, grasse, impure; ma la sua azione riequilibrante ne consente l'uso come idratante anche per pelli miste, secche e invecchiate.
L'essenza di Geranio previene le smagliature rendendo la pelle più tonica ed elastica, contrasta la cellulite, migliorando anche il microcircolo, e per questa proprietà è indicata anche per fare massaggi drenanti, previa emulsione con un olio neutro come quello di Mandorle dolci.
Utile nei prodotti deodoranti, con un'azione duratura poiché contrasta i cattivi odori del corpo con la sua azione antibatterica.
L'essenza di Geranio è indicata anche per lenire i dolori mestruali, mediante massaggi dell'addome con l'olio essenziale emulsionato a un olio neutro.
Come antisettico per le infiammazioni della gola e del cavo orale, va diluito in acqua per sciacqui e gargarismi.
Il suo aroma ha proprietà rilassanti, calmanti e rivitalizzanti, rafforza la reattività e la resistenza allo stress.
E' adoperato spesso anche nei prodotti insetto-repellenti, per la sua fragranza intensa sgradita agli insetti.
Geranio


Condividi: