L'erboristeria.com della Dottoressa Marina Multineddu
 
Home
Chi siamo
Prodotti
Informazioni
Biblioteca
Articoli
Erbario
Condizioni di vendita
Cestino
Cerca
Link
Contatti
 
Newsletter

 Cerca prodotti
 Ricerca avanzata >>
Catalogo prodotti
Novità
Offerte
Acne e pelli impure
Alimenti biologici
Alito cattivo
Allergie
Aloe Vera e Arborescens
Ansia e insonnia
Anticellulite
Antiossidanti
Antirughe e anti-età
Argilla
Articoli da regalo
Bambini e neonati
Circolazione
Cistite, Calcoli
Colesterolo, Glicemia
Cosmetici
Cosmetici per il Make-up
Creme viso e corpo
Cura dei capelli
Cura del seno
Detergenti viso e corpo
Depurativi
Difese immunitarie
Dimagranti
Disturbi digestivi
Dolore e Articolazioni
Energetici e tonificanti
Erbe officinali
Fermenti lattici e Ferro
Germogliatori e Semi bio
Gravidanza, allattamento
Igiene orale
Igiene personale
Lesioni della pelle
Libri e ricettari
Massaggio e Relax
Memoria e Stress
Menopausa
Micoterapia - Funghi
Occhi e orecchie
Oli essenziali
Pelli sensibili
Pressione arteriosa
Problemi femminili
Problemi maschili
Prodotti biodegradabili
Prodotti della Sardegna
Prodotti dell'Alveare
Profumi e deodoranti
Profumi per ambienti
Repellenti per insetti
Ritenzione idrica
Sfera sessuale
Smagliature
Solari
Sport e attività fisica
Stitichezza e gonfiore
Tea Tree Oil
Tè e Infusi
Tisane
Tinture per i capelli
Tinture all'Hennè
Vie respiratorie
Vitamine e sali minerali

Dalla Newsletter del Giugno 2007
Tutti i nostri articoli
Versione stampabile

I SEMI DI ZUCCA: NON SOLO UN ALIMENTO


ZuccaLa Zucca è un ortaggio, frutto prodotto da una pianta erbacea dal portamento strisciante, originaria dell'America, importata in Europa insieme alla patata e al pomodoro. I semi più antichi di cui si ha traccia risalgono a 6000-7000 anni fa e sono stati ritrovati in Messico.
Nel continente americano la Zucca costituiva una buona base alimentare per le popolazioni locali, e i primi colonizzatori del nuovo mondo impararono dai nativi a coltivarla e ad utilizzarla sia come alimento che come "medicina" popolare.

La Zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, che annovera molte varietà di forme, colori e aspetto differenti. Tutti conosciamo la classica Zucca di Halloween, la Cucurbita maxima, considerata la Zucca per eccellenza, utilizzata per fare il mascherone per la festa della notte del 31 ottobre.
In molte culture le varie forme di Zucca sono anche utilizzate come contenitori per l'acqua o il vino, una volta svuotate ed essiccate, oppure per realizzare oggetti ornamentali che sono decorati con disegni caratteristici, a volte impressi a fuoco, come si usa anche in Sardegna, la nostra bella isola.
L'uso alimentare della Zucca è molto diffuso anche in Italia, specialmente in alcune regioni, dove la cucina tradizionale utilizza la Zucca come materia prima di tante gustose ricette.

E' però l'uso dei semi che in questa sede vorrei mettere in evidenza, uso che è anche gradevole, oltre che salutare, poiché hanno un sapore gustoso e possono servire per varie preparazioni, rigorosamente a crudo, per non alterarne le proprietà organolettiche e "curative". I semi di Zucca infatti sono utilizzati tradizionalmente come cibo, ma anche come rimedio popolare per alcuni disturbi, quali l'infiammazione della prostata e contro i parassiti intestinali.
I principi attivi fondamentali contenuti nei semi di Zucca sono le cucurbitine, i delta steroli, le fitosterine, le globuline vegetali, oltre alle vitamine F ed E, che esercitano un'azione protettrice delle membrane cellulari e antiossidante, specie la vitamina E abbinata al Selenio, che nei semi di Zucca è ben rappresentato.
In particolare la cucurbitina sembra avere un'azione preventiva nei confronti dei disturbi prostatici benigni, oltre ad un'azione antiparassitaria, specie sulla tenia, della quale favorirebbe il distacco dalla parete intestinale, facilitandone così l'eliminazione: anticamente si somministrava una dose massiccia di semi, a cui seguiva una purga per facilitare l'eliminazione del parassita.

Semi di ZuccaDall'osservazione delle popolazioni che utilizzano abitualmente questo alimento, si è notato che in esse i disturbi della prostata incidono in basse percentuali, per cui sono stati effettuati studi specifici per indagare quali sostanze potevano avere una funzione di protezione nei confronti delle patologie prostatiche. I risultati hanno confermato la bontà dell'intuizione popolare: le sperimentazioni hanno accertato che l'uso regolare, quotidiano, dei semi di Zucca favorisce il tono dei muscoli della vescica e rilassa il meccanismo dello sfintere vescicale, con una conseguente regolazione della funzione della minzione, producendo inoltre un apprezzabile decongestionamento della prostata.
Per disturbi a carico della prostata, si possono associare ai semi anche trattamenti fitoterapici, ad esempio con Serenoa, Uva ursina, Ortica, Echinacea. Questo non prescinde naturalmente da eventuali cure mediche che si rendessero necessarie, nel caso di problemi più importanti, potendo però la fitoterapia affiancare le cure con i farmaci di sintesi.
I fitosteroli derivati dall'olio dei semi di Zucca inibiscono l'enzima che trasforma il testosterone in un componente aggressivo per i capelli, che ne può provocare l'eccessiva caduta.

Ai principi attivi contenuti nei semi di Zucca è riconosciuta un'azione preventiva nei confronti di tutti i disturbi dell'apparato urinario, anche femminile, come cistiti, infiammazioni della vescica causate dall'esposizione al freddo, debolezza e irritabilità della vescica, compresa quella di origine nervosa, catarro vescicale, incontinenza, enuresi notturna.
La presenza quotidiana dei semi di Zucca nell'alimentazione può costituire quindi una buona prevenzione, o un trattamento casalingo verso quei disturbi leggeri che possono interessare l'apparato urinario.
Perché quest'azione si possa esplicare, il dosaggio giornaliero raccomandato dovrebbe essere di circa tre cucchiai al giorno di semi crudi, con la raccomandazione che, essendo essi molto ricchi di grassi e quindi piuttosto calorici, bisogna ridurre la quota di altre fonti caloriche, specialmente grassi, nella razione giornaliera di cibo. I grassi contenuti nei semi di Zucca sono comunque ricchi di acidi grassi essenziali monoinsaturi e polinsaturi, quindi di alto valore biologico.

Dott.ssa Marina Multineddu

Il nostro assortimento di semi biologici

Condividi:


Indietro       Torna su

Lerboristeria.com di CM Consulenze Sas (P.IVA 03190910921). info@lerboristeria.com - Copyright © 2000. Tutti i diritti riservati.
Testi e immagini presenti su questo sito appartengono a Lerboristeria.com o ai rispettivi proprietari. Ne è vietata la riproduzione in qualsiasi forma.
Vendita online in collaborazione con Erboristeria Aleanthos Srl (P.IVA 03057590923)