Autorizzo trattamento dati (informativa)
 
HOME
|
CHI SIAMO
|
PRODOTTI
|
INFORMAZIONI
|
BIBLIOTECA
|
ARTICOLI ERBORISTICI
|
ERBARIO
|
CONDIZIONI DI VENDITA
|
CESTINO
|
CERCA
|
CONTATTI
 
GSE Entero Astrictive Rapid Deglutibile

GSE ENTERO ASTRICTIVE RAPID DEGLUTIBILE


€ 12.50
Marca: Prodeco Pharma
Linea: GSE Stomaco e Intestino
Confezione: 24 compresse deglutibili
Scadenza: 30-07-2022
GSE Entero Astrictive Rapid è un integratore naturale ricco di componenti vegetali a ad alta concentrazione, efficaci sui sintomi e sulle più comuni cause della diarrea, senza interferire con le fisiologiche funzioni intestinali, sia in caso di disturbi occasionali, compresa la "diarrea del viaggiatore", sia in caso di disturbi cronici o di origine ignota, situazioni in cui è comunque indispensabile indagare le cause del problema: un prodotto a composizione esclusivamente naturale, in grado di esercitare contemporaneamente azione astringente e di pulizia intestinale selettiva. GSE Entero Astrictive Rapid è a base di 12 fitocomplessi presenti principalmente come polveri, per mantenere il più possibile intatte le proprietà fitoterapiche e sfruttarne l'effetto sinergico: estratto di semi di Pompelmo (GSE), Ratania, Quercia, Carrubo, Cipresso, Mirtillo nero, Baobab, Alchemilla, Agrimonia, Biancospino, Limone e Mandarino possono contribuire all'equilibrio microbico dell'organismo, favoriscono la regolarità del tratto intestinale, con proprietà antidiarroiche, astringenti, sedative (utili nei casi di diarrea e disturbi gastrointestinali di origine nervosa e ansiosa), riparatrici della mucosa gastrointestinale, esplicano effetti benefici sulle naturali difese organiche, esplicano un'azione antiossidante.
L'intestino è un organo di importanza fondamentale per la difesa immunitaria di tutto l'organismo. La flora batterica intestinale fisiologica benefica che lo popola costituisce un baluardo in grado di contrastare l'invasione di agenti patogeni e di tenere sotto controllo la proliferazione intestinale di tutta una serie di microrganismi saprofiti (Candida, Escherichia coli, enterococchi ecc.) i quali, se sfuggono al controllo, possono provocare problemi in altri distretti corporei, ad esempio l'apparato uro-genitale. Altro meccanismo di difesa intestinale è esercitato dalla permeabilità selettiva della mucosa, strutturata per essere in grado di assorbire le sostanze nutritive e di respingere invece scorie, tossine e microrganismi patogeni. Affichè tutto questo complesso sistema di difesa funzioni al meglio, l'integrità della mucosa, e di tutti i meccanismi ad essa associati, deve essere garantita.
L'alimentazione odierna, ricca di alimenti raffinati e conservati e povera di fibre per il nutrimento della microflora, associata all'uso/abuso di medicinali (antibiotici, anticoncezionali, antinfiammatori) e alla contaminazione da parte di metalli pesanti (cadmio, mercurio ecc.) provoca a lungo andare la disorganizzazione della flora batterica intestinale e mina fortemente l'integrità della mucosa e dei sistemi difensivi ad essa associati. In queste condizioni l'intestino vacilla nella sua capacità di proteggere l'organismo e diviene esso stesso attaccabile da batteri, funghi, parassiti e virus. I numerosi virus (rotavirus, adenovirus ecc.) e batteri (salmonelle, shigelle, campylobactyer, yersinia enterocolitica ecc.) che possono attaccare l'intestino portano in genere come conseguenze nausea, vomito e, più frequentemente, diarrea. Generalmente la sintomatologia è di breve durata e si risolve nell'arco di 12-24 ore, lasciando tuttavia l'organismo fortemente debilitato, a causa della massiccia perdita di liquidi e di sali minerali. Per replicarsi, i virus intestinali generalmente sfruttano le cellule epiteliali che rivestono la superficie dei villi, distruggendole. Fino a quando le cellule danneggiate non sono rimpiazzate da nuove cellule mature, la capacità assorbente dei villi viene momentaneamente a mancare, le feci restano liquide e sono espulse (diarrea). Le cellule epiteliali danneggiate rilasciano sostanze chiamate citochine che, interagendo con il sistema immunitario, scatenano una serie di risposte infiammatorie che accelerano la peristalsi intestinale. Il risultato è un'amplificazione dell'espulsione della massa fecale liquida con aumento di diarrea e diminuzione dell'efficienza digestiva e assorbente dell'intestino. Per quanto riguarda le infezioni batteriche, le tossine dei batteri contenuti in cibi o bevande inquinati, frequenti veicolo di contaminazione, non solo sono in grado di ridurre la capacità della mucosa intestinale di assorbire acqua, ma stimolano anche la secrezione di acqua e sali da parte della stessa mucosa, causando grandi perdite di liquidi e di sali minerali.
La frequenza con cui un individuo è soggetto ad episodi di diarrea causata da virus e batteri intestinali è indicativa di un intestino in difficoltà. Probabilmente la microflora intestinale non è sufficientemente organizzata (disbiosi intestinale), manca l'integrità della mucosa e il tessuto linfatico locale risente del disequilibrio generale. Da qui l'importanza di avere a disposizione valide alternative nel trattamento delle infezioni intestinali, qualsiasi sia la loro origine, ricorrendo ad estratti vegetali che rispettano la fisiologia intestinale.
L'efficacia antimicrobica dell'estratto di semi di Pompelmo è ad ampio spettro d'azione: è attivo su oltre 800 ceppi batterici, molteplici virus e oltre 100 ceppi di lieviti e muffe, ed è stata dimostrata nel contempo la sua selettività, non intaccando in maniera significativa i Lactobacilli ed i Bifidobacteria. L'impiego del GSE inoltre non porta allo sviluppo di resistenza batterica. Nello specifico, per quanto riguarda i microrganismi che più frequentemente attaccano la mucosa intestinale, il GSE è attivo su specie batteriche quali salmonelle, shigelle, campylobactyer, yersinia enterocolitica ecc., cause comuni e frequenti di infezioni intestinali, e sui ceppi virali causa delle infezioni intestinali, quali rotavirus, adenovirus etc. Recenti studi hanno mostrato che il GSE ha un'attività citoprotettiva e promuove l'attività riparatrice della mucosa gastrointestinale, accelerando la guarigione delle lesioni: non solo protettivo, quindi, ma anche riparatore. Il GSE rappresenta perciò il cardine di un approccio straordinariamente efficace nei confronti delle infezioni intestinali. L'associazione e la sinergia con estratti vegetali specifici consente di affrontare la problematica con azioni mirate, per combattere e risolvere la diarrea con un prodotto a composizione esclusivamente naturale, in grado di esercitare contemporaneamente azione astringente e di pulizia intestinale selettiva.
La radice di Ratania contiene fino al 10% di tannini catechici; essendo dotato delle proprietà astringenti dell'acido tannico, senza per altro procurare effetti collaterali nocivi, è impiegata come astringente.
La Carruba contiene una grande quantità di mucillagini (62% circa) ed è spesso utilizzata nel trattamento terapeutico delle enteriti diarroiche grazie ad un triplice meccanismo d'azione: fisico, chimico, chimico-fisico.
La corteccia di Quercia contiene una miscela di composti tannici, per lo più acido gallico ed ellagico, in quantità tali da manifestare un'energica azione astringente, tanto maggiore quanto più il tessuto è iperemico e infiammato; gli stessi tannini esercitano una sinergica attività antimicrobica.
Il Mirtillo nero ha un'azione astringente accompagnata da una notevole attività antisettica che si è dimostrata efficace nei confronti degli staffilococchi e dei coli.
I bioflavonoidi ed i diterpenoidi presenti in quantità cospicua nel Cipresso garantiscono un'azione antinfiammatoria ed astringente.
Per l'elevata presenza di tannini con proprietà astringenti e di mucillagini, lenitive e reidratanti, la polpa del frutto di Baobab è considerato un trattamento radicale nei confronti della diarrea, ricchissima di fibre alimentari solubili (20-30%) che fungono da prebiotico sulla flora batterica intestinale.
Il Biancospino contiene una serie complessa di principi attivi; ha proprietà antidiarroiche, astringenti, sedative ed ipotensive, utili per le diarree di origine nervosa.
L'Alchemilla vulgaris è impiegata per uso interno nelle forme infiammatorie in genere ed esercita un'azione astringente-protettiva.
L'Agrimonia contiene una discreta quantità di sostanze tanniche con effetto astringente; in più i salicilati esercitano azione antinfiammatoria e analgesica.
Gli oli essenziali di Limone e Mandarino contribuiscono a regolare la motilità gastrointestinale.
La formulazione in compresse deglutibili crea le condizioni per una maggiore assunzione di liquidi, favorendo così l'idratazione e il reintegro dei liquidi persi.
Senza glutine, senza lattosio, senza coloranti, senza aromi, senza zuccheri.

MODALITÀ D'USO: deglutire con un bicchiere d'acqua da 2 a 4 compresse al giorno.
Si consiglia di abbinare l'assunzione di fermenti lattici probiotici.

Condividi:FacebookTwitterwhatsapp


VEDI TUTTI I PRODOTTI:

VEDI TUTTI I PRODOTTI DELLA LINEA:

Le informazioni presenti su questo sito non devono essere interpretate come consulenza medica e non intendono sostituire le prescrizioni mediche.
I prodotti erboristici non possono essere intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell'ambito di uno stile di vita sano. Poichè non si tratta di farmaci, i risultati non sono garantiti e possono variare da persona a persona.