Consenso privacy
 
Home
|
Chi siamo
|
Prodotti
|
Informazioni
|
Biblioteca
|
Articoli
|
Erbario
|
Condizioni di vendita
|
Cestino
|
Cerca
|
Contatti
 
Auricularia

Auricularia

L'Auricularia auricula-judae, sinonimo di Auricularia auricula e Hirneola auricula, è un fungo saprofita cosmopolita appartenente alla famiglia delle Auriculariaceae, il cui nome è una chiara allusione alla sua forma rotonda e incavata come una coppa con pliche interne, che ricorda quella di un padiglione auricolare umano. E' chiamato volgarmente "orecchio di Giuda"; in Cina è chiamato mù ér o "orecchio del legno", in Vietnam "fungo orecchio di gatto", in Italia "orecchio di cane", ma anche "cuore profumato", mentre in Giappone è chiamato "medusa dell'albero". Il nome popolare "orecchio di Giuda" si riferisce a una leggenda che racconta come il fungo sia cresciuto per la prima volta sull'albero in cui l'apostolo si impiccò, incarnandosi poi nel fungo.
Il corpo fruttifero, pruinoso e di consistenza gommosa e gelatinosa, è di colore rossiccio-violetto, è sessile o dotato di un gambo (stipite) cortissimo, cresce preferibilmente nei luoghi umidi, nutrendosi di sostanze organiche in decomposizione, essendo un organismo saprofita privo di clorofilla. In Italia si sviluppa in particolare su vecchie piante di Sambuco, o su Robinie, Faggi e Aceri. L'Auricularia è un fungo edule apprezzato in molti paesi, soprattutto orientali, come Cina, Giappone, Filippine, Vietnam e anche in Madagascar, paesi nei quali è coltivato in grandi quantità su tronchi d'albero. Si ritrova anche essiccato, ma messo in ammollo si reidrata riacquistando la sua originale consistenza gelatinosa, per cui esso è chiamato "jelly fungus" (fungo gelatinoso).

Proprietà e Indicazioni
Oltre a costituire l'8,5% della produzione mondiale di funghi coltivati per uso alimentare, l'Auricularia è un fungo ricercato anche per le sue proprietà medicinali, conosciute e utilizzate da secoli, particolarmente nella Medicina Tradizionale Cinese.
L'Auricularia è ricca in polisaccaridi, glicoproteine, adenosina, aminoacidi, fenoli, betaglucani, betacarotene, provitamina D, vitamine del gruppo B (B1, B2, B6, B12), sali minerali quali potassio, magnesio, calcio, ferro, fosforo e rame, e fibre.
È considerato uno dei funghi dalle più spiccate proprietà antiossidanti, contro i danni tissutali dovuti all'azione deleteria dei radicali liberi, e immunomodulanti, in grado di potenziare il sistema immunitario; inoltre, agisce come protettivo del sistema cardiocircolatorio (azione cardioprotettiva), mirato in particolare verso la circolazione venosa periferica (azione vasculoprotettiva), utile in particolare in presenza di insufficienza venosa periferica, stasi venosa, emorroidi.
Mediante le sue proprietà anticoagulanti, antiaggreganti piastriniche e antitrombotiche, l'Auricularia fluidifica il sangue con un'azione preventiva sulla formazione di emboli. Per questa proprietà è spesso abbinato a un altro fungo medicinale, il Reishi, per una vantaggiosa sinergia di azione.
Questo fungo agisce anche mantenendo adeguati livelli di colesterolo e trigliceridi, oltre a regolare la glicemia; è quindi indicato come prevenzione contro aterosclerosi, sindrome metabolica e nel controllo del diabete di tipo 2.
L'Auricularia possiede altresì proprietà distensive che favoriscono la serenità e la calma, regolano la pressione arteriosa se alterata a causa dello stress, e rafforzano il tono psicofisico in caso di astenia. Recenti studi sembrano mostrare che l'Auricularia possa rappresentare un valido aiuto nella protezione delle mucose intestinali, agendo beneficamente negli stati infiammatori del colon, e sembra mostrare anche un'azione antivirale.
Protegge dalle infiammazioni delle mucose in generale, preservando dall'insorgere di bronchiti e calmando la tosse.

Precauzioni d'uso
L'Auricularia deve essere utilizzata con cautela in concomitanza a terapie anticoagulanti o antiaggreganti piastriniche di sintesi, salvo indicazione medica.
È controindicata in gravidanza e nelle donne che ricercano una gravidanza, in quanto può interferire con la capacità di impianto dell'embrione.
Auricularia


Condividi: